La Cellula via Zoom : istruzioni per l’uso

3. Sii puntuale!

Mentre leggi queste parole, se stai pensando «Oh, ma su Zoom, nessuno si preoccupa se mi collego 5 minuti in ritardo…», o se ti stai rassicurando pensando «Beh, mi collego sempre in orario», è il momento di mettere le cose in chiaro.

Essere in orario non significa «aprire il tuo Zoom» al tempo della Cellula…

Significa che nel momento in cui la Cellula inizia ufficialmente, tu sei già in grado di partecipare pienamente a questo incontro sacro, questa riunione di anime, perché l’anima che sei ha avuto cura di preparare il veicolo che abita.

Non hai pensato solo agli aspetti tecnici – accendere il computer, lanciare Zoom, spegnere il microfono, accendere la videocamera. Hai anche preso il tempo di sistemarti, di respirare per calmare la tua materia e di installare la presenza in te.

Sei dunque in contatto con il tuo veicolo elettromagnetico, e sei anche cosciente del grande veicolo formato da tutte le presenze riunite: i volti che vedi arrivare a poco a poco sullo schermo, e anche gli esseri di luce che partecipano a questa riunione ogni settimana, come la tua Anima-Guida personale.

Hai coscienza della costruzione cromatica e dell’Unità.

Respirazione, presenza, coscienza dell’Unità.

Questi sono i presupposti per poter offrire un canale all’energia che è lì per te.

Per essere in grado di captare le informazioni e proporre un canto o un mantra quando è il tuo turno.

Per vivere pienamente ciò che creiamo insieme, percepire gli effetti del nostro lavoro e fare la tua parte condividendolo, in tutta semplicità, con il gruppo.

Essere in orario è tutto…

Buona cellula!

Articolo precedente : 2. Cosa cantiamo?
Articolo successivo : 4. Presenza fino alla fine!

Tornare al Sommario